AL VIA IL CORSO DI FORMAZIONE PER LA TUTELA AMBIENTALE

E’ stato inaugurato il corso formativo organizzato dalla Polizia Provinciale, rivolto ad 80 operatori delle Polizia locali del territorio provinciale con l’obiettivo di contrastare efficacemente i reati ambientali.

Il progetto fa seguito ad un Protocollo d’Intesa sottoscritto nel marzo scorso tra le sette Province del Veneto per un coordinamento dell’attività delle Polizie provinciali in materia di ambiente e a un patto siglato lo scorso settembre fa tra la Provincia di Padova, quella di Verona e l’Arpav per implementare il controllo del territorio sullo stesso argomento.

         “La Polizia Provinciale – ha commentato l’assessore competente Enrico Pavanetto – è da tempo impegnata nell’attività di prevenzione e protezione dell’ambiente. Ora, grazie alla sinergia con Arpav, questi operatori, insieme ai colleghi delle Polizie Locali, avranno a loro disposizione un bagaglio di conoscenze, soprattutto operative, efficace e incisivo per tutelare al meglio il patrimonio ambientale e la salute dei cittadini. L’adesione massiccia all’iniziativa da parte degli operatori, che hanno risposto in 80 esaurendo i posti disponibili, testimonia l’interesse per l’argomento”.

         Alla prima edizione del corso, svoltasi ieri (27 novembre) nella sede del Corpo di Polizia provinciale, in via delle Cave 180, ne seguirà un’altra il 12 dicembre. L’attività formativa è stata focalizzata su tre elementi fondamentali: l’inquinamento delle acque superficiali (la normativa, le tipologie, le modalità di intervento dell’Arpav), l’abbandono dei rifiuti (le fonti normative, l’inquinamento del suolo e le modalità di intervento dell’Arpav) e l’inquinamento dell’aria (emissioni ed immissioni di inquinanti da fonti industriali, le emissioni diffuse, quelle odorigene e i controlli dell’Arpav).

         “Abbiamo voluto organizzare questo corso – ha detto il Comandante della Polizia provinciale Cino Cecchini – per dare ai nostri operatori e a quelli delle Polizie locali, l’opportunità di approfondire un tema di grandissima rilevanza per l’equilibrio del territorio, perché il controllo è spesso reso difficoltoso da una normativa articolata, in continua evoluzione e di non facile applicazione”.

         A questo corso di primo livello, secondo una convenzione siglata da Provincia di Padova e Arpav, ne seguirà uno teorico – pratico, di secondo livello, durante il quale il personale tecnico Arpav affiancherà gli operatori di Polizia Provinciale su alcuni casi pratici adatti ad implementare la preparazione degli agenti.