Santa Messa per la commemorazione di San Giorgio, Santo Patrono delle Guardie Particolari Giurate

Il 23 aprile 2015 alle ore 20.00 si terrà, presso la chiesa di San Giorgio Martire di Tremignon di Piazzola sul Brenta, una Santa Messa per la commemorazione di San Giorgio, quale Santo Patrono delle Guardie Particolari Giurate.

Abbiamo sceltodice il Consigliere Provinciale Vincenzo Gottardo la Chiesa di Tremignon di Piazzola sul Brenta per la sua semplicità e perché è consacrata a San Giorgio Martire. La Santa Messa avrà un notevole valore religioso per tutti i fedeli, tuttavia ritengo sia un importante momento di valorizzazione della risorsa del volontariato che collabora con le istituzioni e, prima fra tutti, con la Polizia Provinciale”.

Il Responsabile Operativo del Servizio di Polizia Provinciale Luciano Fior ha detto: “Crediamo fortemente nel valore aggiunto delle Guardie Particolari Giurate Volontarie Ittico – Venatorie. Invito alla partecipazione anche i familiari delle Guardie Particolari Giurate Volontarie. Sarà bello vedere una chiesa gremita di personale in divisa.”

Nozioni:

Nel 1995 il Vescovo della diocesi di Piacenza, Monsignor Luciano Monari, su interessamento di alcune Guardie Particolari Giurate propose di invocare San Giorgio martire di Lydda come Patrono delle Guardie Particolari Giurate perché secondo la tradizione popolare e l’agiografia dei Santi “sembrerebbe” che San Giorgio, oltre ad essere stato un Ufficiale dell’esercito, per un periodo della sua vita, fosse stato anche una “specie di guardia” che proteggeva villaggi e terreni ed in quella veste uccise il famoso drago. Monsignor Monari si fece promotore presso la Congregazione del culto dei Santi per il riconoscimento di San Giorgio come Patrono delle Guardie Particolari Giurate e scrisse anche la preghiera che fu approvata dai vertici ecclesiastici il 09 settembre 1996.

San Giorgio martire sec. IV, il cui sepolcro è a Lydda (l’attuale Lod in Israele, presso Tel Aviv), venne onorato almeno dal IV secolo, come martire di Cristo in ogni parte della Chiesa.

La tradizione popolare lo raffigura come il cavaliere che affronta il drago, simbolo della fede intrepida che trionfa sulla forza del maligno.

 

PREGHIERA DELLA GUARDIA GIURATA

O Dio nostro Padre,

fonte della vita e grande nell’amore,

Tu sei il nostro Creatore.

La tua misericordia è senza limiti,

a Te la lode e l’onore di ogni creatura.

Volgi il tuo sguardo benigno a noi,

Guardie Particolari Giurate,

che con fedeltà serviamo il nostro Paese.

Aiutaci, Signore, a compiere il nostro servizio

in obbedienza alla tua volontà;

forti della tua Presenza, affrontiamo fatiche e pericoli,

sicuri della tua protezione.

Fa’ che riconosciamo ogni giorno,

nella voce del dovere che ci guida, la tua voce;

possiamo essere di esempio a tutti i cittadini,

nella fedeltà ai tuoi comandamenti e alla tua Chiesa,

nell’osservanza delle leggi e nel rispetto dell’Autorità costituita.

Concedi a noi e alle nostre famiglie la tua benedizione,

per l’intercessione di Maria Santissima

e del nostro Patrono San Giorgio.

Amen.

(con approvazione ecclesiastica)